Nicaragua: hanno vinto i sandinisti

07.11.2016

Il candidato delle forze di sinistra e l'attuale presidente, Daniel Ortega, è diventato il leader indiscusso nelle elezioni.

I risultati della volontà popolare

Il partito "Il Fronte Sandinista di liberazione nazionale" ha ricevuto il 71,3% dei voti. Lo ha annunciato il Consiglio supremo elettorale del paese. Al secondo posto (16%) è il Partito Liberale Costituzionalista.

Caratteristiche politiche

Il paese ha scelto il presidente, vice presidente, membri del parlamento e consigli locali. Pertanto, le forze rivoluzionarie sono riuscite ad ottenere la maggioranza in quasi tutte le posizioni. Va notato che Ortega difende i valori tradizionali della famiglia, che è molto significativo. Molti governi latinoamericani di sinistra a livello legislativo hanno sostenuto i progetti sodomiti, come, ad esempio, l'Uruguay e la Bolivia.

La politica estera

Il Nicaragua tradizionalmente è contro l’influenza degli Stati Uniti nella regione. Questo è uno dei pochi paesi che ha riconosciuto la sovranità di Abkhazia e Ossezia del Sud. Le relazioni con la Russia rimarranno a un livello elevato. Una delle priorità, relative alla politica internazionale, è la costruzione del canale, che sarà in competizione con il Canale di Panama. Il suo funzionamento è stato pianificato per il 2019 e piena attuazione entro il 2024.