Un padre è sempre un padre

09.08.2017
Un'intervista esclusiva del Criminologo Forense MOSCAGIURO GIOVANNI.
Il Dott. Patr. Criminologo Forense  Giovanni MOSCAGIURO, nato a Mottola, si è laureato in giurisprudenza, e poi ha deciso di voler continuare gli studi, quindi si è laureato in economia e commercio. Ha conseguito il dottorato in scienze politiche alla Sorbona, vari Master fra cui quello in CRIMINOLOGIA FORENSE DELL'INVESTIGAZIONE E DELL'INTELLIGENCE, un master in "Conflitti ed emergenza e tutela dei diritti umani nel mondo contemporaneo", in "Giornalismo Investigativo". Il Dott. Moscagiuro era scritto all'Albo dei Giudici della Conciliazione presso il Ministero di Grazia e Giustizia ed all'Albo dei Giudici Popolari presso il Tribunale di Taranto. È il presidente regionale di associazione a tutela disabili e consumatori. Il Dottore Moscagiuro è un addetto nell'ufficio Amministrativo presso il Ministero della Difesa. 
 
 
Il Dottore è da sempre stato un padre premuroso, attento e responsabile, ma purtroppo non riesce ad incontrare la sua figlia, affetta dal terribile spettro dell'Autismo, nonostante abbia tentato con ogni mezzo e cure negli USA nel permetterle una vita dignitosa al pari di altri bambini. Questa storia drammatica e commovente dura da molti anni.
 
"Sono un padre separato che non riesce a vedere la propria figlia affetta da autismo, in quanto la madre non me lo permette. A nulla sono valse le denunce al Tribunale dei minori di Taranto e Servizio Sociale del Comune di Massafra, di appartenenza. Vi è da dire che la sig.ra ha allacciato in modo definitivo uno squallido intreccio amoroso con suo cognato e mio ex cognato che è anche maresciallo dei CC di Massafra. Gli stessi mi impediscono di vedere mia figlia e quando una volta ciò è capitato mi sono trovato addirittura denunciato falsamente per stalking, per il semplice fatto che mi viene impedito di esercitare un Diritto che è il Diritto di Visita, sancito dal Giudice della Separazione, con ogni subdola scusa e ostracismo. Su di loro pendono diversi procedimenti per stalking reiterati ed un procedimento per concorso in estorsione, ma il problema resta sempre quello di non riuscire a stare con mia figlia."- che è  la vera vittima di questa assurda storia.
 
In numerosi casi in tutta l'Italia si è verificato che i servizi sociali ed i "marescialli" dei carabinieri fanno parte della casta detta degli intoccabili. L'associazione OLAFA ha avuto il coraggio di intervenire, anche se in modo audace, sulla casta intoccabile della pubblica amministrazione.
 
Il Dottore Moscagiuro continua: "...tutto ha inizio (anche se sin da prima c'erano dei campanelli d'allarme, circa la serietà ed affidabilità del mio ex coniuge), dalla scoperta da parte della mia ex cognata, sorella della mia ex moglie e sposata con il mio ex cognato maresciallo dei CC di Massafra, di avere una metastasi, che l'avrebbe poi portata, dapprima ad allettarsi e successivamente, purtroppo, alla morte. A seguito di ciò e dell'aggravarsi del proprio stato di salute con relativo allettamento della mia ex cognata, la mia ex coniuge, mi chiedeva di poterla assistere la notte, lasciandomi in affidamento mia figlia disabile (Autistica) all'epoca minore e mia figlia maggiore. Tale situazione andò avanti finché mia figlia maggiore scoprì una squallida ed immorale tresca amorosa fra la mia ex moglie ed il mio ex cognato ai danni non solo miei, ma addirittura della di lei sorella e della di lui moglie perita per mano di una metastasi. Da quella scoperta sono sorte nei miei confronti delle volgarissime ritorsioni, con richieste estortive ai fini di una separazione consensuale, poi diventata giudiziale."
 
Purtroppo, il rispetto dei diritti dei minori e dei disabili non vengono ancora garantiti a causa dei colpevoli, innanzitutto, presso i servizi sociali. I dati specificano le più importanti violazioni dei diritti dei bambini e dei genitori nel paese. Il Governo italiano ha forse abbandonato i propri cittadini? Data la totale mancanza di coordinamento tra i servizi e le autorità competenti in merito all'assistenza da fornire ai cittadini abbandonati a se stessi e privi dei propri diritti. 
 
Il Dottore si è riuscito a combattere sul livello legale: "Inutile dire che grazie alla mia preparazione penale ed investigativa, ricevendo minacce, estorsioni, stalking, nei loro confronti, sono stato costretto ad effettuare presso la locale Procura una moltitudine di querele, alcune delle quali hanno già prodotto. Rinvii a Giudizio sia per stalking, lesioni, minacce e altro e sia per estorsione in concorso. Purtroppo in tutto questo ho perso le mie figlie, dapprima la piccola, anche per il suo stato di salute e successivamente la maggiore che pur avvertendomi di questa relazione immorale, successivamente ed inspiegabilmente si è unita alla madre, inventandosi delle false accuse nei miei confronti, subito ridimensionate, per il sol fatto che dal 2014 ho avuto nuova compagna e due meravigliosi piccoli, verso i quali mostra un senso, inutile, di invidia e gelosia, anche se il pensiero per mia figlia disabile persiste. Solo grazie alla mia preparazione, ho potuto, non solo difendermi, ma attaccare in modo adeguato tali personaggi che non meritano alcuna umana dignità e comprensione, alcuna..."
 
"Non mi capacito del come, pur interessando il Comando Generale dell'Arma dei Carabinieri, il mio ex cognato, pur in presenza di rinvii a giudizio e di reati a forte impatto sociale, insiste ancora al suo posto presso il Comando e nonostante di ciò ne sia al corrente l'attuale Capitano. Questo è quanto, con una ex coniuge che per dispetto e per sottrarmi denaro, non mi permette di vedere mia figlia disabile, che amo, compromettendone lo sviluppo psico-cognitivo, difatti ha avuto delle regressioni e ciò nonostante una disposizione del Giudice della separazione sul mio Diritto di Visita e notevoli querele in merito."
 
Sono stati fatti degli errori da parte di tutti quelli coinvolti, ma conta solo l'amore paterno. Per tornare alla normalità, il popolo italiano ha bisogno di costruirsi uno Stato basato su istituzioni democratiche e sullo Stato di diritto che garantisca i diritti fondamentali. È importante ricordare alle autorità la necessità di rispettare gli impegni da esse assunti in questo settore. 
 
"Chiedo di divulgare la mia storia e pubblicare la foto del mio ex cognato Carabiniere, che si è fatto ritrarre, in quella che era la mia casa ed in presenza di mia figlia minore disabile psichica, mostrando il dito medio (tale foto è parte integrante di alcuni procedimenti penali a suo carico). Da tutto ciò ho avuto solo ritorsioni da parte di alcuni Carabinieri e non da ultimo, addirittura il Capitano è arrivato a proporre alla Procura di Taranto una illecita Sorveglianza speciale, rappresentando reati non esistenti, archiviati e estinti, raggirando il Capo della Procura di Taranto. "
 
Il Dottore Moscagiuro è anche famoso per le sue pubblicazioni: I Caaf ed il Ricorso Tributario UNIPSA, anno 2009; I conflitti internazionali nel nuovo millennio, anno 2005; La Pedofilia e la criminalità organizzata, anno 2013.
 
I diritti dei bambini figurano tra le principali priorità degli obiettivi strategici dell'Unione europea. In Italia non si presti adeguata attenzione ai diritti dei bambini e dei disabili. Molti altri diritti vengono violati e comunque non rispettati con le dovute garanzie. La base dell'integrità è stata talmente violata e calpestata da esseri ormai poco più di un bruto.