Disordini nel campo profughi in Bulgaria

Venerdì, 25 Novembre, 2016 - 10:00

La causa dei disordini è stata l'introduzione di quarantena medica su richiesta dei residenti locali.

Infelici con l'introduzione di quarantena migranti hanno fatto un disastro. Sono stati registrati i danni alla proprietà pubblica, che probabilmente sarà ripristinata a spese dei contribuenti bulgari. Al momento sono state arrestate 200 persone, ma l'operazione di polizia è continua.

Il commissario del Ministero degli Interni Georgi Kostov ha detto che "l’operazione di polizia è continua. Per adesso sono stati arrestati più di 200 manifestanti, 14 poliziotti hanno avuto bisogno di assistenza medica. Una gran parte della proprietà dello Stato è distrutta", - ha aggiunto lui.

In totale, il campo è di 3.500 migranti, che rappresenta circa il 6% della popolazione totale della città di Harmanli, dove è avvenuto l'incidente.

In precedenza in Bulgaria sono state registrate le proteste dalla gente del posto contro la possibilità di libera uscita dei migranti in città.