Erdogan ha promesso di prendere le misure serie in caso di ritardo dell'estradizione di Gulen

Mercoledì, 12 Ottobre, 2016 - 14:30

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha promesso di prendere i provvedimenti seri se l'estradizione dagli Stati Uniti di un predicatore islamico Fethullah Gülen, che è accusato da Ankara per l'organizzazione di un tentativo di colpo di stato, sarà ritardata.

"E’ un gioco molto difficile e dobbiamo essere estremamente attenti. Se il processo dell'estradizione di Gulen sarà ritardata, allora possiamo ricorrere ad un passo molto grave", - cita le parole di Erdogan l’agenzia Anadolu.

Il presidente turco ha detto che Ankara sempre ha estradato i terroristi negli Stati Uniti alla prima richiesta.

"La Turchia e gli Stati Uniti sono partner strategici, ma Washington ha scelto una posizione contraria allo spirito di collaborazione?" - ha sottolineato Erdogan.

Alla fine di settembre, le autorità turche hanno affermato che nel giro di pochi giorni loro sono in attesa della risposta degli Stati Uniti alla sua richiesta di estradizione di Gülen.

Tutte le notizie

28.04.2017 - 02:13
La protesta contro lʼelezione del presidente dellʼAssemblea nel corso di un voto considerato illegittimo
27.04.2017 - 23:45
Il professor Ted Malloch, diplomatico Usa indicato da Donald Trump come prossimo ambasciatore americano presso l'Unione europea, sarà a Milano giovedi prossimo 4 maggio.
27.04.2017 - 23:39
I cittadini in gran numero vengono al parlamento sia da Skopje e in altre città Macedoni.