Germania: presto leggi più severe in materia di asilo politico e sicurezza interna

Lunedì, 28 Novembre, 2016 - 13:30

L’Unione di centrodestra e l’Spd vogliono porre rimedio in Germania alle critiche della destra populista di AfD con leggi più severe in materia di asilo politico e sicurezza interna.

Durante lo scorso fine settimana il ministro dell'Interno del Baden-Wuerttemberg, Thomas Strobl (Cdu), ha reso noti i piani per accelerare l’espulsione dei migranti cui non sia stato riconosciuto il diritto di asilo. Allo stesso tempo il ministro federale della Giustizia, Heiko Maas (Spd), ha annunciato di voler inasprire le sanzioni per i reati di furto con scasso, sensibilmente aumentati nell’ultimo periodo. Per il momento si tratta soltanto proposte, ma entrambi vorrebbero tradurle in legge entro breve tempo.

Il politico cristiano-democratico ha chiesto di inasprire i provvedimenti contro quanti abbiano fornito alle autorità tedesche false generalità, ed ha proposto di non accogliere, o di respingere, quanti costituiscano un rischio sanitario per il paese e i suoi cittadini. Il ministro ha dichiarato alla “Sueddeutsche Zeitung”: “Abbiamo bisogno di cuore e tenacia. Solo allora potremo gestire l'integrazione di coloro che realmente rischiano la vita e la propria incolumità fisica. Di conseguenza ci dobbiamo assicurare che nessuno ci prenda in giro”. Secondo Maas occorre rafforzare i controlli alle frontiere, non solo con l’Austria, ma anche con la Svizzera. Il ministro della Giustizia ha proposto di rafforzare le pene detentive per i reati di furto da sei mesi fino a 10 anni. A tal scopo presenterà un disegno di legge entro Natale.

Tutte le notizie

28.04.2017 - 02:13
La protesta contro lʼelezione del presidente dellʼAssemblea nel corso di un voto considerato illegittimo
27.04.2017 - 23:45
Il professor Ted Malloch, diplomatico Usa indicato da Donald Trump come prossimo ambasciatore americano presso l'Unione europea, sarà a Milano giovedi prossimo 4 maggio.
27.04.2017 - 23:39
I cittadini in gran numero vengono al parlamento sia da Skopje e in altre città Macedoni.