I sauditi hanno bombardato i"Medici Senza Frontiere"

Martedì, 16 Agosto, 2016 - 22:30
Il bombardamento è avvenuto dopo che i "Medici senza Frontiere" hanno accusato l’Arabia Saudita nell'attacco aereo sulla scuola, dove sono stati uccisi trenta bambini.

L'organizzazione umanitaria "Medici senza frontiere", ha riferito del bombardamento del suo ospedale nella provincia yemenita di Hajj da parte delle forze della coalizione guidata dall’Arabia Saudita.

Come risultato di un attacco aereo sono stati uccisi almeno undici persone, uno di loro è un dipendente-medico. Almeno venti persone sono rimaste ferite.

Il bombardamento è avvenuto dopo che i "Medici senza Frontiere" hanno accusato l’Arabia Saudita nell'attacco aereo sulla scuola, dove sono stati uccisi trenta bambini.

I dipendenti dei "Medici Senza Frontiere" affermano che la coalizione sapeva la coordina delle istituzioni mediche. Quindi fuoco non può essere considerato accidentale.

Ricordate, questo non è un caso isolato. Gli ospedali e le strutture dei "Medici senza frontiere" in precedenza sono stati sotto il fuoco dei sauditi. Dopo un duro colpo nel 2015, quando l'ospedale in provincia di Hidan è stato completamente distrutto, un rappresentante dell'organizzazione umanitaria ha commentato il crimine: "Io non so cosa c’è nella mente di queste persone, ma questo non è un caso isolato".

Secondo il diritto internazionale, il bombardamento dell'ospedale è un crimine per il quale i responsabili devono subire la giusta punizione.

Tutte le notizie

01.11.2017 - 02:04
28.04.2017 - 02:13
La protesta contro lʼelezione del presidente dellʼAssemblea nel corso di un voto considerato illegittimo
27.04.2017 - 23:45
Il professor Ted Malloch, diplomatico Usa indicato da Donald Trump come prossimo ambasciatore americano presso l'Unione europea, sarà a Milano giovedi prossimo 4 maggio.
27.04.2017 - 23:39
I cittadini in gran numero vengono al parlamento sia da Skopje e in altre città Macedoni.