I servizi segreti venezuelani hanno aiutato il governo a sventare il golpe

Martedì, 6 Settembre, 2016 - 08:15

I servizi di intelligence del Venezuela hanno riferito che l'opposizione, dopo il fallimento della marcia il 1 settembre, mantiene ancora i suoi piani per destabilizzare l'ordine costituzionale.

Per domani, il 7 settembre, è stata pianificata una nuova azione di massa. I liberali stavano per commettere un attacco terroristico contro i loro sostenitori al fine di dare la colpa al governo e provocare i disordini in tutto il paese.

Il direttore dei servizi segreti, Gustavo Gonzalez, ha parlato della detenzione dei leader dell'opposizione. Egli ha spiegato che Lester Toledo, Juan Carlos Keledon, il leader del gruppo paramilitare colombiano "North Block" Yorman Barillas e Maglio Melean sono accusati di aver tentato un colpo di stato. I loro subordinati - Jovan Vasquez, Dzheromino Gonzalez, Manuel Gonzalez e Joel Mendez preparavano gli atti di violenza, tra cui gli esplosioni sulla marcia prevista.

Ricordiamo che prima della marcia, il 1 settembre, dai due leader dell'opposizione filo-americana sono stati ritirati gli ingredienti per gli ordigni esplosivi.