L’Israele ha craccato Apple per spiare

Venerdì, 26 Agosto, 2016 - 08:30

Un produttore di programmi per computer israeliano ha rivelato una vulnerabilità nei dispositivi di Apple e, come riferito, "li ha utilizzato per i propri scopi".

In particolare, l'intelligence israeliana ha rintracciato le telefonate, e-mail, password, localizzazione di proprietario del telefono. Così hanno seguito alcuni politici e attivisti sociali, per esempio Ahmed Mansour, che vive in Emirati Arabi Uniti.