Scontri in Ghana alla vigilia delle presidenziali. Ucciso un militante dell'opposizione

Martedì, 6 Dicembre, 2016 - 18:15

Un sostenitore della principale forza politica d’opposizione in Ghana, il Partito nazionale patriottico (Npp), è stato ucciso nel corso di scontri violenti durante una manifestazione nella cittadina di Chereponi, nel nord-est del paese. Lo riporta l’emittente britannica “Bbc” citando il vicecommissario della polizia regionale, Ken Yeboaf.

Secondo la ricostruzione di quest’ultimo, gli scontri, che hanno provocato anche il ferimento di altre 14 persone, sono scoppiati quando sono venuti a contatto sostenitori dei due principali candidati al seggio presidenziale, il capo dello Stato uscente John Mahama e il suo sfidante Nana Addo Dankwa Akufo-Addo.

Gli incidenti, avvenuti non lontano dal confine con il Togo, sono stati una rarità in una campagna elettorale pressoché pacifica. Mahama, 58 anni, cercherà domani di ottenere un nuovo mandato dopo quattro anni alla guida del paese e dopo un precedente periodo come vice dell’ex presidente John Atta Mills. Akufo-Addo, 72 anni, è stato ministro della Giustizia e degli Esteri durante i governi dell’Npp, tra il 2001 e il 2007, e parteciperà alle presidenziali per la terza volta.