Turchia: arrestati 189 affiliati all'organizzazione del predicatore islamico Gulen

Venerdì, 14 Ottobre, 2016 - 16:30

La Procura di Ankara ha emesso 189 nuovi mandati d’arresto per giudici e procuratori accusati di legami con l’organizzazione facente capo al predicatore islamico Fethullah Gulen, considerato l’ispiratore del fallito golpe del 15 luglio scorso.

Finora sono più di 3.400 i giudici e procuratori rimossi dal loro incarico per il loro coinvolgimento nel fallito colpo di Stato.

Nella notte tra il 15 e il 16 luglio un gruppo di alti ufficiali delle Forze armate tentò di prendere il potere in Turchia attraverso un colpo di stato, utilizzando forze aree e navali e causando la morte di 241 persone. Ad oggi il movimento di Gulen risulta come il principale indiziato per il tentato golpe e subito dopo l’evento migliaia dei suoi membri e seguaci sono stati arrestati e costretti a dimettersi dalle loro posizioni, compresi alcuni generali e altro personale civile e militare.

Tutte le notizie

28.04.2017 - 02:13
La protesta contro lʼelezione del presidente dellʼAssemblea nel corso di un voto considerato illegittimo
27.04.2017 - 23:45
Il professor Ted Malloch, diplomatico Usa indicato da Donald Trump come prossimo ambasciatore americano presso l'Unione europea, sarà a Milano giovedi prossimo 4 maggio.
27.04.2017 - 23:39
I cittadini in gran numero vengono al parlamento sia da Skopje e in altre città Macedoni.