In Turchia sono stati licenziati migliaia di funzionari filo-gulenisti

Sabato, 3 Settembre, 2016 - 11:30

Sono stati pubblicati tre nuovi decreti di emergenza, che hanno aperto la strada per il licenziamento di 40.000 dipendenti pubblici, la maggior parte dei quali si riferisce al campo dell'istruzione. Tutti loro sono sospettati di avere legami con l'organizzazione di Gulen.

In totale 28.163 persone sono stati licenziati dal Ministero della Pubblica Istruzione e 2.018 dal Ministero della Salute. Al terzo posto - il Ministero delle Finanze e relative agenzie, dove sono stati trovati 1642 gulenisti.

E’ stato riferito, che quelli contro di chi confermano i sospetti, sarebbero licenziati dal lavoro e sfrattati da alloggi pubblici.

Tutte le notizie

01.11.2017 - 02:04
28.04.2017 - 02:13
La protesta contro lʼelezione del presidente dellʼAssemblea nel corso di un voto considerato illegittimo
27.04.2017 - 23:45
Il professor Ted Malloch, diplomatico Usa indicato da Donald Trump come prossimo ambasciatore americano presso l'Unione europea, sarà a Milano giovedi prossimo 4 maggio.
27.04.2017 - 23:39
I cittadini in gran numero vengono al parlamento sia da Skopje e in altre città Macedoni.