Armenia

L’ammutinamento in Yerevan: un modo per sconfiggere Armenia

24.07.2016

Il tentativo di ammutinamento continua in Armenia. Alla vigilia, i banditi dell'organizzazione "Parlamento Costituente", che hanno sequestrato la stazione di polizia nel distretto di Erebuni di Yerevan, hanno rilasciato tutti gli ostaggi. Tuttavia, la polizia non sta andando a prendere d'assalto l'edificio. Il presidente armeno, Serge Sargsyan, anche ha accettato di parlare con il loro capo Zhirayr Sefilyan, che ora è in carcere. Il presidente ritiene che la condizione per i negoziati è la resa dei ribelli.

I disordini in Armenia entrano in una nuova fase

20.07.2016

Nella capitale armena di Yerevan è inquieta. I sostenitori dei banditi, che hanno sequestrato la stazione di polizia nel distretto di Erebuni, hanno organizzato una manifestazione a sostegno di loro e hanno cercato di sfondare il cordone di polizia. 51 persone sono rimaste ferite. I disordini si sono continuati fino alle prime ore. Alle 4:00 del mattino, la polizia ha cominciato ad arrestare i manifestanti più violenti. Tra di loro c'era un deputato dell'opposizione, Nikol Pashinyan. E’ previsto un aumento dell’attività di protesto dopo le prime vittime del conflitto.